Comunità terapeutica per la cura delle dipendenze comportamentali

La comunità terapeutica Sisifo per le dipendenze comportamentali è una struttura che offre percorsi terapeutici residenziali o diurni e attività ambulatoriali.

Accoglie utenti che presentano condotte di dipendenza patologica (dipendenza da gioco d’azzardo, da Internet e da tecnologia, dipendenza affettiva, da ipersessualità, da shopping compulsivo, da lavoro) e che accettano di seguire un percorso terapeutico e riabilitativo finalizzato al recupero del proprio equilibrio e del proprio benessere psichico.

Dipendenze

Dipendenza da Lavoro

Il “workaholism” è un concetto relativamente nuovo in psichiatria, la maggior parte degli esperti  concordano nel sostenere che un "workaholic" sia un individuo che si impegna duramente ed incessantemente nella propria professione, il cui impulso a dare il massimo però, trascende la sua capacità di controllo sul lavoro che svolge. 

Shopping Compulsivo

Lo shopping compulsivo è un comportamento di acquisto guidato da un impulso urgente e irresistibile a comprare, che seppure riconosciuto eccessivo da chi lo mette in atto, viene ripetuto nonostante determini effetti dannosi per l’individuo e per le persone a lui legate.    

Dipendenza da sesso

Viene definita Sex Addiction la cosiddetta "dipendenza da sesso", essa porta il soggetto che ne è affetto a focalizzare i propri pensieri e comportamenti nella ricerca della soddisfazione del piacere sessuale. Una caratteristica centrale della dipendenza sessuale è rappresentata dalla centralità del sesso nella vita della persona.  

Dipendenza affettiva

L’amore che può essere definito una “droga” è uno stato affettivo che in una coppia normale è destinato a portare alla distruzione della relazione. Ma esso si instaura in “coppie disfunzionali”, ossia in contesti relazionali-affettivi in cui in genere uno dei partner mostra segni di dipendenza verso l’altro e in cui si radica una tendenza ad alimentare questa forma di equilibrio paradossale della coppia fondato sul malessere.  

Dipendenza da tecnologia

La dipendenza da nuove tecnologie è in realtà un termine piuttosto ampio che copre un’ampia varietà di comportamenti, ai quali sottostanno da un punto di vista psicologico, come in tutte le dipendenze, problemi nel controllo degli impulsi e difficoltà nel regolare gli stati emotivi dolorosi. 

Dipendenza da gioco d’azzardo

Il gioco d'azzardo patologico, o «gambling disorder», come lo definisce il manuale statistico e diagnostico DSM-5, si riferisce ad una modalità di gioco d'azzardo che risulta impossibile da controllare per colui che la pratica, e che conduce inevitabilmente l'individuo ad avere problemi finanziari, relazionali, lavorativi e legali, portandolo un ad un peggioramento della qualità di vita estremamente severo.

Chi siamo

Prof. Tonino Cantelmi

Prof. Tonino Cantelmi

Coordinatore Scientifico

Medico Chirurgo, Specialista in Psichiatria – Psicoterapeuta.
Dirigente Psichiatra , Servizio di Psichiatria IRCCS Regina Elena e San Gallicano, Roma.
Professore Incaricato di Psicopatologia, Istituto di Psicologia – Università Gregoriana, Roma.
Professore di Psichiatria, Laurea in Scienze Infermieristiche – Università Sapienza, Roma.
Professore di Cyberpsicologia, Corso di Laurea in Psicologia, UER – Roma.
Direttore della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia – MIUR, Roma.

Prof.ssa Michela Pensavalli

Prof.ssa Michela Pensavalli

Coordinatore

Psicologa, Psicoterapeuta
Docente interno SCInt – Scuola di Specializzazione Cognitivo Interpersonale di Roma
Ricercatrice ITCI – Istituto di Terapia Cognitivo Interpersonale di Roma
Professore invitato presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma

Prof. Emiliano Lambiase

Prof. Emiliano Lambiase

Coordinatore

Psicologo, Psicologo Clinico e Psicoterapeuta
Docente SCInt (Scuola di Specializzazione in Psic. Cognitivo Interpersonale)
Docente in vari Master post laurea in Sessuologia Clinica
Coordinatore ITCI (Istituto di Terapia Cognitivo-Interpersonale)
Direttore Scientifico Progetto Pioneer
Direttore della collana I Sensi del Sesso per la Alpes Italia

Per ricevere maggiori informazioni non esitare a contattarci.
Contattaci

Le attività

L’obiettivo generale è quello di progettare un intervento che tenga conto di più tipi di strategie, in una “visione globale” dello stato di salute emotiva e fisica (sia dell’individuo che della famiglia), non focalizzando l’intervento esclusivamente sulla dipendenza.
Le macro aree in cui sono riassumibili le strategie di intervento sono:

  • Trattamento psichiatrico (farmacoterapia);
  • Psicoterapia ad orientamento cognitivo-interpersonale (modello riconosciuto dal MIUR (G.U. n. 180 del 02.08.2008);
  • Interventi riabilitativi (counseling filosofico e/o spirituale, mindfulness, terapia con asini, laboratori teatrali e gruppi di visione e discussione di film) mirati all’incremento di abilità relazionali, comunicative e metacognitive.

Ultime novità

Rischio «phubbing» forma di esclusione

Fonte: Romasette del 13/05/2018 – Rubrica Pianeta Giovani a cura di Tonino Cantelmi Phubbing, ovvero una nuova forma di esclusione sociale che percorre il pianeta giovani (e purtroppo anche il […]

Evento Internazionale MENS-A 2018 – Intelligenze artificiali e Futura Umanità

MENS-A 2018 , Evento internazionale sul Pensiero Ospitale e la Cultura dell’Ospitalità, tra SCIENZE UMANE, FILOSOFIA e STORIA. BOLOGNA 25-26-27 MAGGIO, Cappella Farnese – Palazzo d’Accursio, P.zza Maggiore 6. INGRESSO […]

Gli abitanti della postmodernità tecnoliquida: cosa rende umano l’umano?

Intervento del Prof. Tonino Cantelmi al Convegno: “I bit rotolano dovunque. Umanità, educazione, tecnologia: dove stiamo andando?” Roma 10/05/2018 – Iniziativa promossa da Filosofia TorVergata           […]

Leggi le ultime novità