ABSTRACT DELLA COMUNITA’ SISIFO SULLA RIVISTA FEDERSERD

FeDerSerD – VII Congresso Nazionale

IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OUTCOME NELLA CLINICA DELLE DIPENDENZE: METODI E STRATEGIE PER L’ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI PER LE DIPENDENZE

Roma, 24-25-26 Ottobre 2018

In queste date, si è tenuto il VII Congresso Nazionale FeDerSerD che si è posto l’ obiettivo di delineare gli outcome clinici della presa in carico del consumatore di sostanze, partendo da quello che rappresenta il mandato istituzionale dei Servizi, cosi come definito dalle norme sia nazionali che regionali. Il convegno si è svolto in tre giornate nelle quali si è discusso rispettivamente di:

  • OBIETTIVI PER LA PRESA IN CARICO DEL CONSUMATORE DI SOSTANZE:
    METODI, STRUTTURAZIONE ED ORGANIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI
  • LA PRESA IN CARICO INTEGRATA DEL CONSUMATORE DI SOSTANZE
    AUTORE DI REATO NEL SISTEMA DI INTERVENTO: IL RUOLO DEL
    FARMACO COME MOTORE DEL PROCESSO DEL CAMBIAMENTO
  • SFIDE E CAMBIAMENTI PER I SER.D: COME IMPLEMENTARE LA PRESA
    IN CARICO DEL CONSUMATORE PROBLEMATICO DI ALCOL

Durante il Congresso, la Comunità Terapeutica Sisifo, ha presentato un abstract sulla tematica 7, riguardante “I modelli di presa in carico per il disturbo da gioco d’azzardo”, dal titolo “Comunità Terapeutica 2.0: percorsi short therm per le dipendenze comportamentali“, scritto dalle psicologhe cliniche della CT “Sisifo”: Veronica Cantelmi e Beatrice Tittozzi.

L’abstract, esposto in versione poster durante il convegno FeDerSerD, ha lo scopo di proporre il “Modello Sisifo”, presentando una nuova proposta di CT per la presa in carico dei giocatori d’azzardo e, più in generale, per le nuove addiction.

Facendo riferimento alle ancora poche esperienze presenti in Italia , il progetto “Sisifo” propone una comunità terapeutica 2.0,un modello innovativo  che offre percorsi immersivi residenziali della durata di tre settimane, ad alta intensità di attività come l’ onoterapia, la mindfulness interpersonale, gruppi esperienziali, social dreaming, laboratorio teatrale e trattamenti individuali di psicoterapia interpersonale , volti a compensare i deficit metacognitivi e riflessivi dei dipendenti comportamentali. Seguono successivi percorsi emersivi periodici (un week-end al mese per 6-10 mesi).

L’obiettivo è fornire un percorso terapeutico mirato e funzionale per la riduzione dell’impulsività e incrementare le capacità metacognitive e relazionali del paziente.

La rivista FeDerSerD con  il nostro articolo:

Sisifo. Comunità Terapeutica 2.0: percorsi short therm per le dipendenze comportamentali 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *