Onoterapia – Asini Mediatori Terapeutici

L’onoterapia, o attività di mediazione con l’asino, prevede la possibilità di intraprendere molteplici tipologie di intervento nelle relazioni di aiuto, di educazione e rieducazione alla relazione, all’introspezione, l’affezione e al contatto col mondo naturale.

L’asino è un agile strumento facilitatore di comunicazione, stimola l’elaborazione del linguaggio verbale e funge da valvola di sfogo emotivo. In questa modalità di rivolgersi all’animale, l’incontro diventa relazione di aiuto dalla quale scaturisce un’utilità per la persona tramite messaggi non verbali: si fa terapia senza un esplicito contratto terapeutico e si migliora la qualità della vita e della salute.

L’asino è quindi un mediatore terapeutico flessibile: ha una duttilità al servizio di qualsiasi progetto terapeutico.

Stimola le potenzialità nascoste ed inespresse, la socializzazione e l’espressione di sé, fa emergere le emozioni, educa la volontà attraverso l’esercizio delle micro decisioni (accarezzare, chiamare, dare da mangiare), crea inoltre una relazione con il ripetersi degli incontri animale – utente – operatore.

Il contatto con l’animale produce emozioni e sensazioni positive tali da far desiderare la ripetizione dell’esperienza che porta all’apertura e all’interazione.

Elementi terapeutici presenti nell’onoterapia:

  • asino come mediatore emozionale e quindi facilitatore della comunicazione
  • reciprocità degli sguardi come premesse di relazione
  • progressive relaxation (distensione del corpo)
  • thug stopping (interruzione del pensiero negativo)
  • modeling

Gli Interventi Assistiti con gli Asini si definiscono IAA e sono prestazioni a valenza terapeutica, riabilitativa, educativa e ludico- ricreativa che prevedono il coinvolgimento di asini.

I destinatari possono essere persone normodotati, disabili, persone affette da patologie psichiche o fisiche.

L’equipe multidisciplinare è composta da figure sanitarie, pedagogiche e tecniche. Tutte le figure che fanno parte dell’equipe devono avere adeguata formazione in IAA.

La Terapia Assistita con gli Asini (TAA) consiste in interventi individualizzati a supporto delle terapie tradizionali per la cura delle patologie da cui è affetto l’utente (co-terapie). I disturbi possono essere nella sfera fisica, neuro e psicomotoria, cognitiva, emotiva e relazionale.

Invece l’Educazione Assistita con gli Asini (EAA) riguarda interventi di tipo educativo e/o ricreativo di supporto psico- relazionale. È rivolta a soggetti sani, diversamente abili o con problemi comportamentali ed è finalizzata a migliorare il livello del benessere psico-fisico e sociale, rinforzare l’autostima e ricreare il senso di normalità nel soggetto coinvolto.

Infine, l’Attività Assistita con gli Asini (AAA) fa riferimento a interventi di tipo ludico, ricreativo, culturale e didattico a carattere occasionale rivolti a singoli o gruppi di anziani, disabili, classi, minori in comunità.